scherma


Una buona ricostruzione della vita quotidiana medievale o rinascimentale, soprattutto quando ci si rifà a una compagnia d'armi, come nel caso della Società dei Vai, non può prescindere dal riportare in vita in maniera corretta i combattimenti così come avvenivano in quel periodo e quindi conoscere a fondo la scherma storica.
(Vedi in dettaglio gli stili di Scherma Medievale e di Scherma Rinascimentale insegnati all'interno della SocietÓ dei Vai.)

copertina_marozzoPer questo motivo, l'associazione ha studiato diversi trattati di scherma scritti da Maestri, italiani e non, nei sec. XIV - XV - XVI, recuperando le tecniche di combattimento che venivano insegnate in quegli anni a seconda delle armi utilizzate.
In questo modo, i nostri associati sono in grado di riproporre un combattimento il più possibile simile a quelli che avvenivano realmente nei campi di battaglia o in un duello nelle strade di una qualsiasi città del Medioevo e del Rinascimento, con la spada, con lo scudo o solamente con la daga o a mani nude.

Perchè tutto questo sia possibile è necessario un assiduo allenamento, finalizzato ad acquisire le tecniche di combattimento illustrate nei trattati e la velocità, la scaltrezza e la capacità tecnica, nonchè l'allenamento fisico, necessari per realizzarle con efficacia prescindendo da coreografie preordinate, ma comunque del tutto in sicurezza
I membri dell'associazione si ritrovano quindi settimanalmente in palestra per esercitarsi tra loro nel combattimento e per scambiarsi le conoscenze acquisite dallo studio dei trattati.
In più ogni anno si svolge il torneo schermistico interno all'associazione (simpaticamente denominato "Botte di Natale") nel quale i soci testano nelle varie discipline la loro preparazione atletica e tecnica. (Vedi l'Albo d'oro e i risultati del Torneo)
L'associazione, pur mantenendo un costante studio dei trattati via via reperiti, con il supporto dello "Studium", mira anche al continuo ampliamento delle tecniche e degli stili che i membri sono in grado di utilizzare e può al momento proporre combattimenti secondo questi stili:


- Spada a una mano secondo il Flos Duellatorum (inizio XV sec.)
- Scherma di spada sola secondo il Maestro Antonio Manciolino (Opera Nova - 1531)
- Spada a due mani secondo il Flos Duellatorum (inizio XV sec.)
- Scherma di spada sola secondo il Maestro Achille Marozzo (Opera Nova - 1536)
- Spada e brocchiero secondo il trattato I.33 (fine XIII sec.)
- Scherma di spada e daga secondo il Maestro Antonio Manciolino (Opera Nova - 1531)
- Combattimento di Spada e scudo (XIII-XV sec.) da duello e da battaglia.
- Scherma di spada e daga secondo il Maestro Achille Marozzo (Opera Nova - 1536)
- Scherma di spada e brocchiero secondo il Maestro Achille Marozzo (Opera Nova - 1536)
- Quarterstaff (XVI sec. Maestri Joachim Meyer - Christian Egenolph - Joseph Swetnam - George Silver)